Assistenza sanitaria in Cambogia



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Uno studente di Where There Be Dragons fa ricerche sulla sanità in Cambogia e trova più domande che risposte.

Qui in Cambogia, il proprietario della pensione, un conoscente recente, chiederà apertamente se hai la diarrea. Le donne ricevono iniezioni di routine nei glutei con familiari, amici e vicini che guardano.

Medicina del villaggio.

In America l'ospedale è uno spazio interamente dedicato al miglioramento della salute, quasi sacro nella sua sterilizzata semplicità.

In Cambogia, le flebo sono sistemate sotto case su palafitte con le mucche sullo sfondo e i bambini vengono partoriti su stuoie di paglia nella casa di famiglia. La salute personale è profondamente integrata nella vita quotidiana.

Da quello che ho potuto osservare, la medicina qui è una questione di fatto che appare, ai miei occhi occidentali, priva di emozioni.

Nuove domande

Più di ogni altra cosa, la mia ricerca sull'assistenza sanitaria in Cambogia mi ha appena aperto più domande.

Ho iniziato con un elenco di domande a cui volevo rispondere. Ad alcuni di loro ho trovato delle risposte; alcuni di loro no.

Neonato e madre.

Inizialmente, volevo scoprire il numero medio di nascite per donna cambogiana, il costo e la disponibilità dell'assistenza prenatale e il rapporto tra operatori sanitari di sesso femminile e maschile in Cambogia.

Quello che ho scoperto era molto più prezioso. Immaginavo che la mia ricerca prendesse un percorso, ma ne ha preso un altro e sono contento che sia successo.

La mia intera esperienza con il sistema sanitario americano è stata documentata, sanificata e monitorata. Circondiamo la nostra salute personale di una tale privacy, quasi fosse sacra.

In America, la salute personale porta una serie di emozioni: paura, terrore, tristezza, sollievo, gioia. Non così in Cambogia.

Non era accettabile che una bambina di sei anni piangesse mentre la sua ferita veniva pulita, non importa quanto dolore potesse aver provato. Una nuova madre non sorrise vedendo suo figlio per la prima volta.

Emozioni privilegiate

L'autore in Cambogia.

La mia ricerca mi ha portato a considerare le emozioni in un modo nuovo, meno come impulsi naturali e più come privilegi. Permettendoci di provare emozioni, ci stiamo concedendo. È un lusso che non tutti possono permettersi.

Gli americani possono permettersi di essere egocentrici. Ci aspettiamo un certo livello di comfort nei nostri ospedali. Le persone qui, immagino, non lo fanno. È una necessità culturale.

COLLEGAMENTO COMMUNITY:

Sei uno studente interessato a viaggiare in Cambogia? Dai un'occhiata al programma estivo Where There Be Dragons Cambogia: Studies in Development and Peace.


Guarda il video: Brutta esperienza di lavoro come oss


Articolo Precedente

Il legame che lega: abbiamo bisogno di alcol per connetterci sulla strada?

Articolo Successivo

6 cose da fare mentre aspetti di votare