Saggezza stradale: 7 leggi di vita da un ciclista a lunga distanza



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Nota del redattore: Alvaro Galvis è un falegname di 26 anni nel bel mezzo di un viaggio in bicicletta di lunga distanza dalla sua città natale di Popayan, nell'estremo sud della Colombia, al sud dell'Argentina.

Ho incontrato Alvaro in un campeggio sulle montagne vicino a El Bolson, in Patagonia, e sono stato subito colpito dalla sua aura di calma, anche se è solo, con pochissimi soldi, a 9.000 chilometri da casa.

Ho chiesto ad Alvaro di condividere la saggezza di viaggio che ha raccolto su quei 9.000 chilometri di autostrada andina, e abbiamo passato una notte accanto a un falò, bevendo vino rosso a buon mercato e parlando di cose che puoi controllare e cose che devi accettare. Questo articolo è il frutto della nostra conversazione.

-Tim Patterson

Ho sempre voluto viaggiare.

Volevo conoscere altri luoghi e sfuggire alla routine della vita quotidiana. Per molti anni ho sognato di fare un viaggio come questo, lento e indipendente, senza auto o moto.

Un giorno un amico d'infanzia ci ha suggerito di andare in bicicletta a Ushuaia, all'estremità meridionale del Sud America. All'inizio pensavo che un viaggio del genere sarebbe stato molto difficile, forse impossibile, ma la realtà di questo viaggio è molto più difficile di quanto avessi mai immaginato.

Se mio fratello facesse un viaggio simile, questo è quello che gli direi:

Accetta l'incertezza

Dimentica le tue idee e i tuoi progetti. Il controllo totale è impossibile. Devi prepararti mentalmente per situazioni inaspettate. Tieni a mente il tuo obiettivo finale, ma non attaccarti eccessivamente a risultati specifici lungo il percorso.

Controlla quello che puoi

Devi pianificare bene, coltivare l'autocontrollo e fare molta attenzione nei tuoi preparativi.

Ci sono alcune cose che puoi controllare, come la tua mentalità, le condizioni meccaniche della tua bicicletta e la tua scelta dell'attrezzatura. Devi pianificare bene, coltivare l'autocontrollo e fare molta attenzione nei tuoi preparativi.

Essere pazientare

La pazienza è molto importante. A volte ti spezzerai, nessuno ti verrà a prendere e diventerai frustrato. Devi accettarlo e rimanere calmo nelle situazioni difficili. Ciò è particolarmente importante quando si viaggia con un partner, perché la frustrazione incontrollata può portare rapidamente a conflitti.

La storia di due limoni

Un giorno, due limoni stavano attraversando una strada. È arrivato un camion e ha schiacciato uno dei limoni. L'altro limone urlò di angoscia - NOOOOOO !!! Un passante è arrivato e ha chiesto cosa c'era che non andava. "Ho del succo di limone negli occhi," ululò il limone.

Scegli con saggezza i tuoi compagni di viaggio. Cerca persone che non siano egocentriche e che dimostrino empatia. Conosci le loro motivazioni e assicurati che siano fisicamente e mentalmente forti.

Studia il terreno

Non devi viaggiare alla cieca. Porta con te una buona mappa e studiala ogni giorno. Pensa bene a quanto cibo e acqua avrai bisogno per attraversare un tratto di strada. Determina quale rifugio sarà disponibile lungo la strada. Il prezzo di un errore, come restare senza acqua, è quello che non puoi permetterti.

Let Off Steam

Anche se hai un budget limitato, mangiando solo riso e banane, devi uscire e fare una festa una volta ogni tanto. Devi bere, ridere e dimenticare per un po 'i tuoi guai. Fare questo ti manterrà sano di mente. Questo è molto importante.

Continua a muoverti

Farai amicizia durante il tuo viaggio. A volte ti relazionerai fortemente con le persone, ma devi renderti conto che stai viaggiando. Sei al tuo posto, loro sono al loro e devi sempre andare avanti.

Molte volte ho pensato di poter rimanere in Argentina, ed è un'idea davvero folle.

Il tempo scorre lentamente quando viaggi. Mi sento molto più vecchio adesso. Sembra che siano già passati anni. A volte, quando mi sveglio dal sonno, dimentico che sto viaggiando. Penso di essere a pochi chilometri da casa. È una bellissima sensazione.

Ma poi ricordo dove sono - a 9.000 chilometri dalla Colombia - e so che devo prepararmi per un altro giorno e per la lunga strada da percorrere.

Alvaro Galvis sogna di arrivare a casa e mangiare un pasto abbondante a base di stufato di lenticchie di sua madre, con riso, un po 'di carne e un grande bicchiere di succo di frutta.


Guarda il video: Come regolare laltezza sella. Biomeccanica GCN Italia


Articolo Precedente

Patrono del mio viaggio intorno al mondo

Articolo Successivo

Come battere la relazione di ritorno a casa blah