Shinugu Matsuri: il festival che potrebbe cambiare il mondo



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ryukyu Mike di Matador viaggia nell'estremo nord dell'arcipelago Ryukyu per questa storia e ritorna con una prospettiva completamente nuova sulla situazione mondiale.

Immagina, se puoi, un festival senza zucchero filato, fuochi d'artificio, gruppi rock 'n' roll, tende per il cibo o persone che vendono bigiotteria troppo cari. Un festival dove non puoi spendere un centesimo; non c'è niente in vendita. Questo è lo Shinugu Matsuri.

Dove si svolge

Ogni agosto, tutti i 250 residenti del villaggio di Ada Okinawa - così come forse 50 o 60 stranieri - escono per lo Shinugu Matsuri.

Una capanna senza pretese con il tetto di paglia è il centro delle cose. È qui che l'evento inizia e finisce.

La città è una piccola comunità con un porto di pescatori e alcune fattorie. Non ci sono hotel, centri commerciali, minimarket, chiese, bar o supermercati. Un piccolo negozio mamme e pop è dove troverai una pagnotta di pane, un po 'di carne in scatola per il pranzo e forse una scatola di uova.

La cerimonia di apertura

Una donna anziana inizia la cerimonia facendo offerte e pregando, prima nella capanna e poi in vari piccoli santuari di cemento, prima di camminare alla base di una montagna, dove si conclude la parte della benedizione della cerimonia.

Solo 20 o 30 persone con le telecamere si preoccupano di seguire l'anziano durante l'intero rituale e, a parte i membri della famiglia che la assistono, la maggior parte del resto sono probabilmente studiosi o turisti curiosi.

Sulla montagna

I maschi partono per scalare la montagna solo in piccoli gruppi di due o tre alla volta. Ci sono tre percorsi separati che conducono a tre diverse aree, dove gli uomini decorano i loro corpi con foglie, rampicanti, ramoscelli e cespugli della giungla.

Alcuni hanno 3 o 4 anni, i più anziani probabilmente hanno settant'anni. Ogni gruppo ha un anziano che dirige le cerimonie, dice al gruppo da che parte affrontare per le preghiere e lo guida nei canti mentre batte una cadenza su un grande tamburo rosso.

Vengono offerte solo due rapide preghiere di 20 secondi. Il primo va agli dei della montagna. Gli uomini si inginocchiano e affrontano un punto più alto delle colline in silenziosa preghiera. Successivamente, si spostano per affrontare l'oceano sottostante e rendere omaggio al dio del mare.

Dopo le preghiere, viene apportata una rapida regolazione alle decorazioni del loro corpo nella giungla e ognuno raccoglie un ramo di un albero. Girando intorno all'area e cantando "Eh, ho, ho", si fermano al segnale dell'anziano con il tamburo e scuotono i rami vicino al suolo, scacciando gli spiriti maligni.

Sulla spiaggia

Scendendo dalla montagna, ogni gruppo si ferma in una radura a circa metà strada dalla città e ripete la marcia circolare e la difesa degli spiriti maligni. A questo punto i tamburi e i canti di tutti e tre i sentieri possono essere ascoltati dagli abitanti del villaggio sottostante.

Gruppi di donne convergono su un ponte che attraversa il fiume che porta in città. Offrono bevande fredde e scattano foto degli uomini, che non si vedono da più di due ore.

In seguito, l'intera folla converge in un campo appena fuori città. Le donne si dirigono verso il centro e gli uomini dei tre sentieri circondano l'area, marciando al ritmo dei tamburi e cantando "Eh, ho, ho".

Quindi, su suggerimento degli anziani con i tamburi, gli uomini colpiscono delicatamente le donne sulle teste con i loro rami, liberandole da eventuali spiriti maligni.

Successivamente, tutti marciano verso la spiaggia dove viene fatta una preghiera finale in direzione delle montagne.

Nell'oceano

Le viti, le piante, i cespugli e i rami della giungla sono ammucchiati e gli uomini corrono in acqua, dove si rinfrescano durante la loro escursione in montagna.

Dopo un tuffo di venti minuti, trovano il loro trail leader originale e marciano verso i tamburi per un rapido risciacquo nel fiume prima di tornare al centro del villaggio.

Per il pomeriggio l'attività presso la capanna di paglia e la piazza del paese si interrompe praticamente fino a poco prima del tramonto. Le tende lungo il bordo di un campo vicino alla capanna sono rifornite di birra e sake, refrigeratori di ghiaccio e alcune piccole scatole di cibo.

Una serata di festeggiamenti

Poco prima che il sole tramonti, si svolgono diversi spettacoli tradizionali. Uno simula la semina del riso, altri la pesca e il folclore. Tutti i partecipanti indossano abiti tradizionali di Okinawa. La musica folk risuona da un impianto stereo accompagnato da batteria e sanshin (uno strumento a 3 corde).

Quelli del pubblico si siedono in disparte su stuoie di paglia, chiacchierano, cantano, bevono e qualche volta saltano su e si uniscono per un ballo o due. Le ultime esibizioni consistono in alcune melodie vivaci a cui tutti sono invitati a partecipare - anzi, coloro che non sono disapprovati per non partecipare.

Ben prima di mezzanotte, la festa è finita, la musica si ferma, la folla va a casa e rimangono solo pochi bevitori di sake.

La mattina successiva ci sarà il Sumo di Okinawa e la sera una ripetizione di danze tradizionali e musica popolare.

Di cosa si tratta?

La tipica famiglia di Okinawa non appartiene a nessuna religione. Adorano i loro antenati e non vanno in chiesa, sinagoga o moschea per farlo.

La religione nelle isole Ryukyu è una combinazione di credenze buddiste, confuciane, scintoiste e animiste. Le offerte vengono fatte agli antenati su base giornaliera e il denaro non viene donato a nessuna religione o figura potente.

Forse i leader politici e religiosi del mondo dovrebbero partecipare a uno Shinugu Matsuri e studiare la cultura che c'è dietro.

Queste persone non hanno una religione organizzata; né vanno in guerra.

Connessione alla comunità

Se stai pensando di andare allo Shinugu Matsuri del prossimo anno, non dimenticare di dare un'occhiata ai 10 grandi eventi all'aperto a Okinawa e alla Guida del viaggiatore al dialetto di Okinawa.


Guarda il video: Wakayama Oto Fire Festival. JAPAN Forward


Articolo Precedente

Patrono del mio viaggio intorno al mondo

Articolo Successivo

Come battere la relazione di ritorno a casa blah