Qual è la cosa peggiore che ti ha attaccato?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Dove c'è la giungla ci sono brutte creature striscianti e raccapriccianti in agguato per pungerti, morderti o paralizzarti.

O almeno questo è ciò a cui siamo portati a credere ascoltando guide locali con un senso dell'umorismo macabro.

Durante i miei viaggi, sono sopravvissuto a incontri con mortali serpenti marini delle Fiji, tarantole nell'entroterra australiano e persino a uno sguardo faccia a faccia con alcuni cervi locali di Vancouver.

Quindi suppongo che sia stato solo l'universo a bilanciarsi quando ha deciso di nascondere uno scorpione ribelle nella mia maglietta durante la mia luna di miele in Costa Rica.

L'ambiente: una giungla lussureggiante e fitta a miglia di distanza dalla città più vicina. La sistemazione: Pacuare Lodge, una splendida eco-location che offre bellissimi bungalow e niente elettricità.

Un aggressore sconosciuto

La nostra prima mattina al lodge, Karen e io abbiamo deciso di fare un'escursione con la nostra guida. La mia maglietta si era bagnata dal giorno precedente di rafting, quindi l'avevo lasciata ad asciugare nel patio esterno, dove l'avevo recuperata mentre mi vestivo per la nostra escursione. Indossai la maglietta e iniziai a camminare lungo il sentiero di pietra.

All'improvviso: un doloroso colpo alla spalla. Mi voltai di scatto. Qualcosa era atterrato su di me? Forse un rabbioso colibrì o una zanzara gigante? Ancora una volta, un colpo. No, una puntura! Punture multiple!

Mi voltai come un posseduto, strappandomi la maglietta e gettandola a terra in un unico movimento. Il pungiglione cessò immediatamente, rivelando che l'aggressore doveva essere stato tra la maglietta e la mia pelle.

Ho usato con cautela un bastone per spingere da parte il tessuto, mostrando uno scorpione particolarmente compiaciuto annidato nei miei vestiti. "È uno scorpione!" Ho esclamato a Karen.

Immediatamente è esplosa in una frenesia, temendo se la varietà in Costa Rica fosse velenosa come i loro cugini messicani e australiani.

Siamo corsi a cercare la nostra guida, Pascal. Senza fiato, ho detto con la bocca "Scorpion! Mi hai punto! Sono morto?" Ha controllato le mie cicatrici, ha chiesto se ero allergico alle punture di scorpione. "Non lo so", rispose. "Non sono mai stato punto da uno scorpione prima d'ora."

"Va bene", ha detto. "Penso che starai bene. Ma solo così sai, il dolore peggiorerà per alcune ore prima di migliorare. " Si inclinò verso l'alto con la mano per illustrare. Confortante, ho pensato.

Una lezione appresa

È stato doloroso come ha descritto? Sì. Questo mi ha impedito di chiedere a Karen di scattare qualche foto dopo aver saputo che la mia vita sarebbe stata risparmiata? Ovviamente no. Queste sono le esperienze che fanno belle storie dopo.

E per di più, l'attacco ci aveva messo "la paura" per il resto del viaggio, costringendoci a essere più cauti per evitare i serpenti, le formiche proiettili e altri crawlies che hanno fatto le loro case nella giungla.

E tu? Risparmiando qualcosa di troppo orribile, qual è il peggior attacco di insetti / animali che hai avuto il privilegio di sperimentare?

Condividi le tue storie nei commenti!


Guarda il video: Investimenti, Finanza e dintorni con Paolo Martini AD di Azimut


Commenti:

  1. Masida

    Fantastico, è un pezzo prezioso

  2. Glaucus

    Hai assolutamente ragione. In esso qualcosa è anche per me sembra che sia un ottimo pensiero. Completamente con te sono d'accordo.

  3. Kean

    Sarà l'ultima goccia.

  4. Amiel

    Nessun dubbio.

  5. Gormain

    Quali parole necessarie ... super, un'idea eccellente



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Le donne mediorientali ridefiniscono la politica e lo spazio pubblico

Articolo Successivo

Prima di firmare il contratto TESL all'estero ...