Recensione del libro: Pedaling Revolution



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Mapes’ book is best appreciated in contrast to its cinematic counterpart, Veer, a documentary claiming to cover all elements of bike culture. Unlike Veer, which never looks beyond Portland, Oregon, Mapes’ new book actually accomplishes its tagline.

Mapes, a Portland-based journalist, looks far beyond the subcultures of his city to other urban areas such as Davis, Chicago, Minneapolis, and New York. He even ventures overseas to European bicycle bastions Copenhagen and Amsterdam, where cyclists are ubiquitous. Mapes is a trained reporter but doesn’t let that stop him from participating in his own story; he actually rides a bike in each of the cities he visits. This strengthens his assertions and makes his research more accessible.

Il libro ripercorre dapprima la storia del movimento ciclistico nelle città americane, quindi include capitoli su Amsterdam, Davis, Portland, New York, con un'infarinatura di altre città. Il libro copre le biciclette e la sicurezza, i benefici per la salute della bicicletta, e bambini in bicicletta.

Mapes tocca sia gli aspetti ricreativi del ciclismo (il World Naked Bike Ride e lo Zoobombing a Portland, per esempio) sia le questioni più tecniche di pianificazione urbana.

A sostegno della sua vasta ricerca ci sono interviste con una serie impressionante di ciclisti e sostenitori del ciclismo. Mapes riesce a visitare e documentare una scoraggiante raccolta di città e problemi senza perdere di vista il suo inquilino centrale: che la bicicletta è una parte vitale del futuro di comunità americane sane e vivibili.

Le biciclette rappresentano una soluzione interessante a una serie di problemi urbani, sostiene Mapes. "La bicicletta offre un mezzo di trasporto non inquinante, non congestionato e fisicamente attivo in un paese e in un mondo che sembra sempre più aver bisogno di tali opzioni", spiega.

L'accentuata concorrenza globale per le forniture mondiali di petrolio ha posto fine all'era del carburante a basso costo che ha reso possibile la nostra dipendenza dalle automobili. Il nostro stile di vita sempre più sedentario solleva lo spettro di un'epidemia di obesità che potrebbe ridurre la durata della vita della prossima generazione. E stiamo superando la nostra capacità di mantenere ed espandere la nostra rete di strade e ponti….Pedalando rivoluzione

classe>

The Pedaling Revolution alla fine dimostra che il movimento verso strade a misura di bicicletta va oltre il semplice ciclismo; si inserisce nella soluzione più ampia per una pianificazione urbana più intelligente e città più vivibili. "Immagina meno parcheggi e più piazze pubbliche", scrive Mapes.

“Pensa ai quartieri urbani che hanno l'atmosfera percorribile di una vecchia città europea, non strade larghe e centri commerciali. O forse solo il tipo di strada abbastanza sicura da consentire ai bambini di giocare ancora una volta ".

La mia unica critica è che i molti termini sconosciuti del libro sarebbero più facili da ricordare se Mapes avesse incluso un glossario. In definitiva, però, Pedaling Revolution è la migliore fonte là fuori per capire come e perché i ciclisti stanno lentamente realizzando l'impensabile: lottare per le città americane lontano dagli automobilisti e cambiare il paesaggio stesso delle nostre città.

Connessione alla comunità

Per ulteriori informazioni sulla cultura della bicicletta negli Stati Uniti, dai un'occhiata a questi articoli:


Guarda il video: How to improve pedalling technique.


Commenti:

  1. Tamtun

    la frase molto preziosa

  2. Kennelly

    Rifiuto.

  3. Andrian

    Secondo me, ammetti l'errore. Posso difendere la mia posizione. Scrivimi in PM.

  4. Anatloe

    Secondo me ti sbagli. Discutiamone. Scrivimi in PM, comunicheremo.

  5. Stanfield

    Assolutamente con te è d'accordo. In esso qualcosa è ed è una buona idea. È pronto a supportarti.

  6. Artegal

    Risposta veloce :)



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Note sull'insegnamento in Bahrain durante le proteste

Articolo Successivo

Fai la schiuma con i saponi magici del dottor Bronner