La California si scusa con i cinesi americani



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Foto: futureatlas.com

La California scusa da tempo uno dei suoi più antichi gruppi di immigrati.

Il 17 luglio, il legislatore dello stato della California ha approvato la risoluzione 42 dell'Assemblea simultanea (ACR), co-scritto dai membri dell'Assemblea Paul Fong e Kevin De León. La misura, che ha ricevuto il sostegno bipartisan, ha offerto scuse per le leggi discriminatorie emanate contro i cinesi che vivevano in California tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo.

Gli immigrati cinesi iniziarono ad arrivare in California durante la corsa all'oro del 1848 e furono anche invitati ad aiutare a costruire la Transcontinental Railroad negli anni '60 dell'Ottocento. Viene loro attribuito il merito di aver costruito l'80% della parte occidentale della ferrovia, spesso lavorando in circostanze pericolose.

Grandi ondate di immigrati cinesi continuarono ad arrivare nei decenni successivi e prima che una lunga ostilità nei loro confronti iniziasse a crescere. Ben presto fu loro proibito possedere proprietà, lavorare nel settore pubblico, testimoniare in tribunale e sposare bianchi. Sono stati anche costretti a pagare tasse ingiuste sia a livello statale che locale e non hanno potuto diventare cittadini naturalizzati.

Queste misure razziste spinsero il Congresso ad approvare il Chinese Exclusion Act del 1882. I cinesi che all'epoca vivevano già negli Stati Uniti dovevano ricevere la certificazione ad ogni rientro nel paese dall'estero e trascorrevano il resto della loro vita vivendo separati da membri della famiglia che hanno lasciato in Cina e non sono riusciti a integrarsi nella società americana tradizionale.

La legge non fu abrogata fino al 1943 e l'immigrazione dalla Cina non riprese su larga scala fino alla fine degli anni '60, dopo l'approvazione dell'Immigration Act del 1965.

Tra il 1910 e il 1940, la stazione di immigrazione di Angel Island è stata la controparte della costa occidentale di Ellis Island, trattando più di 56.000 cinesi immigrati o di ritorno dalla Cina; molti sono stati detenuti lì per anni a causa delle dure restrizioni che hanno dovuto affrontare e un terzo è stato rimpatriato in Cina.

Dice il membro dell'Assemblea de León:

"Il legislatore statale ha trascorso decenni alla fine del 1800, inizio 1900, spingendo politiche discriminatorie per emarginare i californiani di origine cinese. Spero che questa risoluzione aiuterà i nostri figli a conoscere gli errori del nostro passato e ci aiuterà a evitare la trappola di fare da capro espiatorio agli altri per i nostri problemi futuri ".

La misura ha anche riconosciuto i contributi che i cinesi americani hanno dato alla California, in particolare la costruzione della ferrovia.

Anche se la maggior parte dei cinesi americani direttamente colpiti sono ora morti, le scuse sono ancora significative. Come ha affermato il membro dell'Assemblea Fong, "Queste leggi si riverberano fino ad oggi perché il razzismo esiste ancora".

Fong ora porterà questo problema al Congresso nella speranza di ricevere le scuse per il Chinese Exclusion Act, che è stato abrogato nel 1943. Se avrà successo, non sarà la prima volta negli ultimi anni che il governo nazionale ha rilasciato scuse formali per le ingiustizie del passato.

"Anche se la maggior parte dei cinesi americani direttamente colpiti sono ora morti, le scuse sono ancora significative".

Nel 1988, il governo degli Stati Uniti si è scusato e ha pagato $ 20.000 ai giapponesi americani che erano stati inviati nei campi di internamento durante la seconda guerra mondiale. Poco dopo, un gesto simile è stato compiuto a nord del confine con i canadesi giapponesi che erano stati sottoposti alla stessa sorte dal loro governo. Nel 2006, il primo ministro canadese Stephen Harper si è formalmente scusato con i cinesi canadesi per l'imposizione da parte del Canada di una tassa sulla testa sugli immigrati cinesi tra il 1885 e il 1923, nonché per una successiva esclusione dal 1923 al 1947.

All'inizio del 2008, il primo ministro australiano Kevin Rudd ha riconosciuto ufficialmente il trattamento razzista del suo paese nei confronti degli aborigeni, in particolare nei confronti della "generazione rubata" di bambini aborigeni costretti a lasciare le loro case nel 20 ° secolo. Sempre l'anno scorso, il Senato degli Stati Uniti si è scusato per la storia del maltrattamento dei nativi americani da parte del governo, mentre il Congresso ha fatto una scusa fondamentale agli afroamericani per la loro sofferenza sotto la schiavitù e le leggi di Jim Crow.

Connessione alla comunità:


Guarda il video: Copyright u0026 Patent Laws Are Hurting the Economy


Commenti:

  1. Ruddy

    La seconda parte non è molto ...

  2. Lionell

    Ti sono davvero grato per l'informazione.

  3. Taukree

    Congratulazioni, il messaggio straordinario



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Vinci un paio di scarpe KEEN e altro ancora

Articolo Successivo

Note su dieci passeggiate / due discorsi