Tende da doccia Killer Green



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le docce rilassanti assumono un significato completamente nuovo con queste tende da doccia.

Sai indulgere in quei trenta minuti di docce extra-fumanti non è la cosa migliore per il pianeta, ma non puoi farci niente. Ciò di cui hai bisogno è un po 'di motivazione per saltare fuori dalla vasca e velocemente.

Inserisci "Spiky": una tenda da doccia che dà alla famigerata scena di Psycho una corsa per i suoi soldi con orrore. (Pensavi che con "assassino" intendessi "fico"?)

Progettata dall'artista Elisabeth Buecher, questa tenda da doccia si attacca quando il timer preimpostato si esaurisce. Lunghe punte di plastica si gonfiano, bloccando la vittima contro il muro; un promemoria spaventoso per sciacquare lo shampoo e chiudere l'acqua.

Spiky ha un cugino ancora più terrificante; una tenda da doccia che si gonfia, intrappolandoti in una soffocante bolla di plastica. Hitchcock sarebbe orgoglioso.

Per evidenti motivi di responsabilità, queste tende da doccia “Green Warrior” non sono disponibili per la vendita, ma saranno esposte al Salone del Mobile di Milano.


Guarda il video: Bagno piccolissimo: tutte le soluzioni e i trucchi per arredarlo!


Commenti:

  1. Memphis

    Mi congratulo, l'idea notevole ed è tempestiva

  2. Ulrich

    Chi può aiutarmi a capirlo in modo più dettagliato?

  3. Judal

    Posso suggerire di visitare un sito con un'enorme quantità di informazioni su un argomento di interesse per te.

  4. Botwolf

    Considero che tu commetta un errore. Posso difendere la posizione. Scrivimi in PM, discuteremo.

  5. Faenos

    Condivido pienamente la tua opinione. C'è qualcosa in questo e una buona idea, sono d'accordo con te.



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Wunderland Kalkar: centrale nucleare trasformata in parco divertimenti

Articolo Successivo

Cinque consigli per iniziare gli agricoltori biologici