Consumato Consapevolmente



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Parigi è una città in cui si mangia carne - per non dire che il resto del mondo è diverso. I francesi amano il loro cibo, soprattutto la carne, ma lentamente, crescendo in diversi quartieri della città come un revival delle arti, i produttori "biologique" stanno aprendo le loro porte.

Mi consuma, quest'arte di vivere coscienziosamente, ed è alimentata da un'immagine: Madre Terra

Devo ammetterlo, il mio stomaco si unisce al coro, gemendo mentre percepisco i profumi attraverso le porte che si diffondono. Ma sto andando al mio mercato, una rappresentazione della casa che conosco durante il viaggio, perché come vegetariano in viaggio, le mie esigenze possono spesso essere impegnative.

Al di là di altri ristoranti, oltre le botteghe etniche di cuscus e kebab, prendo un'altra strada, dove all'angolo di una traversa entro e arrivo a destinazione.

La Vie Claire e il suo negozio familiare, nascosto con tutta la merce di qualsiasi panettiere del villaggio. Piccole piastrelle petite decorano il pavimento come se fossero state posate dal proprietario del negozio stesso, portando a pile raggruppate di scaffali in legno.

Lungo le pareti ci sono le disposizioni del pane integrale del mattino, la frutta e la verdura svestite dai loro cenni di stagione e un armadio freddo che ronza della freschezza di formaggi biologici, yogurt, blocchi di tofu crudo e persino latte di soia.

Inspiro mentre giro i cesti a guardia della porta, salutando il proprietario con uno scambio di "Bon jour!" Assaporo i sapori della Terra sulla mia tavolozza. Mentre mi aggiro, annuso, sento l'atmosfera familiare e le energie del sostentamento nell'aria, mi viene in mente la coscienza.

Mi consuma, quest'arte di vivere coscienziosamente, ed è alimentata da un'immagine: Madre Terra, verde e blu nel suo splendore; girando in tondo con la sua diversità.

Essere umano, giusto?

Sottolineo casa per una ragione. Ognuno di noi ha il proprio su livelli diversi: le cose erano più familiari. Chiamo la mia famiglia e i miei amici a casa, così come questo stile di vita specifico di consumo consapevole. E l'unica casa a cui tutti possiamo relazionarci è quell'immagine sferica della Terra.

Essere consapevoli e coscienti della nostra esistenza è quando permettiamo alla vita stessa di prosperare al massimo e più vantaggioso potenziale. Ogni casa ci fornisce il sostegno della vita. In quanto nostra Madre Terra, questo pianeta ci fornisce tutto ciò: un luogo di abitazione, gravità, luce e oscurità, nonché le necessità di aria e cibo.

Dopo tutto, il cibo è una di queste fonti primarie di vita. Così come l'atto di respirare, il cibo è l'altro: sono la stessa cosa. Senza queste due forze di sostegno, non abiteremmo più la nostra casa fisica. Il nostro stesso pianeta fornisce questo, insieme alla bellezza della natura che induce l'influenza di ispirazione, gioia e libertà.

Tuttavia, mentre viviamo entro queste leggi della fisicità su questo pianeta, siamo tutti consapevoli della nostra esperienza come essere umano, o almeno così speriamo.

L'arte di mangiare, vivere ed essere

Vivere è una forma d'arte e per creare qualsiasi forma d'arte, dobbiamo essere consapevoli e concentrare la nostra attenzione nell'atto della creazione. Essere consapevoli e coscienti della nostra esistenza è quando permettiamo alla vita stessa di prosperare al massimo e più vantaggioso potenziale.

Essere consapevoli dei nostri sentimenti, pensieri, parole e azioni, dei movimenti intorno a noi e di ciò che mangiamo crea un apprezzamento per il momento presente. E la coscienza nel nostro cibo e respiro (le due fonti di vita), allo stesso modo, creano una dimensione completamente nuova dell'essere.

Quando attiriamo i nostri pensieri e la nostra consapevolezza sul nostro cibo, creiamo una relazione con esso e con il corpo in cui entra. Questo è un profondo senso del Sé, un più profondo senso di consapevolezza.

Mangiare consapevolmente implica semplicemente essere consapevoli di ciò che mangiamo, di cosa è e da dove viene.

In particolare, il cibo consumato consapevolmente ci fornisce più energia e forza, così come la respirazione cosciente. Ad esempio, prendi la pratica della meditazione. La meditazione aumenta la nostra consapevolezza e ci dà più energia e, come si potrebbe dire, focalizza la nostra vita.

Quindi, mangiando consapevolmente, riceviamo le stesse trasformazioni nella nostra vita che riceveremmo mentre pratichiamo la meditazione, mentre creiamo arte, mentre focalizziamo il nostro intero sé sulle cose che ci portano gioia e felicità.

Mangiare consapevolmente implica semplicemente essere consapevoli di ciò che mangiamo, di cosa è e da dove viene. Tutti gli alimenti, frutta, verdura, noci, cereali e carne, hanno forza vitale. Più forza vitale, più consapevolezza. Con più consapevolezza non si dovrà mangiare tanto, aggirando i problemi di salute che molti devono affrontare oggi.

Ciò che trattiene la forza vitale nel cibo, in ogni sostentamento, è l'originalità di esso, il suo stato naturale.

La vita limpida e naturale

Il cibo proviene dalla Terra, la più grande fonte di forza vitale fisica. Pertanto, gli alimenti naturali (biologici, bio, fatti in casa, freschi di mercato) contengono la maggior parte della forza vitale.

Non vengono spruzzati con prodotti chimici. Non sono geneticamente modificati. Non vengono congelati e spediti attraverso terra e mare. Invece, sono coltivati, piantati, coltivati, raccolti, raccolti e venduti all'interno dell'aria che respiri, dell'acqua che bevi e del suolo della Terra su cui calpesti.

Pertanto, non solo beneficiamo di ricevere la massima forza vitale all'interno del cibo che fornisce l'energia per realizzare il nostro scopo su questo pianeta, ma anche i nostri coltivatori locali sono supportati. Inoltre, il terreno che coltivano e gli animali che allevano sono curati perché stiamo restituendo l'amore e il nutrimento che la nostra Madre Terra fornisce continuamente.

I trasporti attraverso il paese e il mare sono ridotti. Viene estratto meno olio. I combustibili fossili diventano una domanda in calo. Il sangue della Terra rimane nel suo nucleo mentre iniziamo collettivamente a curare la ferita della dipendenza, mentre iniziamo collettivamente a prenderci cura di noi stessi.

E sì, ci prendiamo cura del pianeta. La salute e quelle qualità di abbondanza, gioia e forza vengono coltivate per tutta la vita.

Tutti questi fattori fanno parte della vita, una vita di molti elementi diversi. Messi insieme, questi elementi sono a casa, rendendo tutto possibile. La Madre Terra è la nostra casa e viviamo su di essa. Ci nutriamo di esso. Ne siamo sostenuti. Pertanto, abbiamo la responsabilità di prendercene cura.

Ora sono Consapevolmente Consumato

Mangiando consapevolmente, visitando e facendo acquisti al mercato contadino locale o ai negozi di alimentari biologici, si conserva la massima forza vitale fornita dal cibo. E come fonte di questa forza vitale, i migliori potenziali della vita vengono rilasciati dall'interno mentre ciascuno di noi si sforza per l'abbondanza, la gioia e la forza disponibili per tutti.

Con uno zaino leggero sulle spalle che trasporta un barattolo di miel biologique, un tris di mele e un blocco di tofu crudo, torno sul viale da cui sono arrivato. Trovo i caffè, le brasserie e i ristoranti ancora pieni, con le finestre più nebbiose di prima.

Si alza una brezza, rimescolando le macerie della città in una disposizione perduta di minuetti fuori tempo. Attraversando i vortici dell'uomo, mi muovo tra i rifiuti dei suoi animali domestici e tiro fuori una mela. Avvolgo le mascelle attorno alla sua pelle croccante e avanzo nella Parigi che ho conosciuto.

Ovunque porti la strada, trovo la casa lontano da casa. Che si tratti di Parigi, Atene, Dharamsala, Bangkok, Monteverde o Bainbridge Island, casa è un luogo dove imparo continuamente a prendermi cura di me stesso e del pianeta Terra su cui viaggio.

Cameron Karsten scrive una rubrica settimanale di viaggi spirituali per Brave New Traveller. Ogni settimana esplora l'arte e le pratiche emergenti del viaggio spirituale. Per leggere le sue colonne precedenti, vedere i collegamenti "anche in questa serie" di seguito.


Guarda il video: Il cibo del risveglio di Selene Calloni Williams - Booktrailer


Commenti:

  1. Gardalkis

    Sono venuto per caso sul forum e ho visto questo argomento. Posso aiutarti con i consigli.

  2. Iniss

    no. Non per me

  3. Vut

    Sono d'accordo, il parere molto divertente

  4. Arion

    Conosco il sito con la risposta alla tua domanda.

  5. Daigor

    Non riesco a decidere.

  6. Duncan

    Spero che troverai la soluzione giusta.



Scrivi un messaggio


Articolo Precedente

Wunderland Kalkar: centrale nucleare trasformata in parco divertimenti

Articolo Successivo

Cinque consigli per iniziare gli agricoltori biologici